Responsabilità del prodotto

Da diversi anni siamo attenti a una produzione tessile più rispettosa dell'ambiente, nel rispetto di standard definiti, e stiamo costantemente ampliando le nostre collezioni con articoli realizzati con fibre sostenibili.

 

 

 

 

Poliestere riciclato

Circa il 49% - e in aumento - dell'abbigliamento mondiale è fatto di poliestere, il tipo di plastica più comune al mondo. Tuttavia, questa non è un'opzione tessile sostenibile, poiché il polietilene tereftalato (PET in breve) - come è tecnicamente noto - è ottenuto dal petrolio greggio.

L'uso di poliestere riciclato, cioè riutilizzato, non impedisce l'uso della plastica, ma aiuta a fare in modo che ne finisca meno nella spazzatura e negli oceani. Inoltre, la lavorazione del poliestere riciclato richiede quasi il 60% in meno di energia rispetto alla sua nuova produzione. La nostra attenzione si concentra quindi sull'aumento dell'uso di fibre di poliestere riciclate.

 

 

 

 

Dalla bottiglia di plastica all'abbigliamento

La produzione della fibra di poliestere riciclata avviene in quattro fasi. Dopo aver frantumato le bottiglie di plastica, queste vengono formate in pellet, poi fuse e infine filate in un filato finito, che viene utilizzato per fare nuovi indumenti, tra le altre cose. La fibra è anche usata nei nostri articoli. Un altro modo per ottenere nuove fibre riciclate è da vecchi vestiti e/o ritagli di tessuto. Questi vengono scomposti nei loro componenti di base, dai quali viene poi prodotta una nuova materia prima.C'è una differenza significativa tra il poliestere di nuova produzione e quello riciclato? NO! Ad eccezione dell'aspetto ecologico, non c'è differenza tra il poliestere nuovo e quello riciclato.Come si riconoscono questi prodotti nel negozio? Con l'etichetta "Poliestere riciclato" e il cartellino JEANS FRITZ "Insieme per l'ambiente".

 

 

 

 

100% COTONE ORGANICO

Usiamo il cotone biologico dal 2018.

Il cotone è uno dei materiali più utilizzati nella produzione di abbigliamento. L'alta domanda di questa materia prima ha portato al fatto che la coltivazione è stata notevolmente ampliata. Sfortunatamente, viene data poca considerazione agli aspetti ecologici e alla sostenibilità. Per aumentare le rese, si usano spesso pesticidi e prodotti chimici, che sono anche associati a un immenso consumo di acqua. Un altro problema è la coltivazione in monocolture, poiché questo compromette gravemente la fertilità del suolo. Ridurre questa forma di agricoltura o evitarla del tutto è un altro obiettivo sulla strada verso un ambiente più sano, che sosteniamo con convinzione optando per il cotone biologico.
Perché il cotone organico - come viene chiamato in inglese - viene coltivato in modo biologico controllato. I pesticidi e i fertilizzanti chimici tossici e i defolianti sono proibiti, così come i semi geneticamente modificati. Inoltre, non si usa irrigazione artificiale e si promuove il commercio equo e solidale.

Un altro problema è la coltivazione in monocolture, poiché queste compromettono fortemente la fertilità del suolo. Ridurre questa forma di agricoltura o evitarla del tutto è un altro obiettivo sulla strada verso un ambiente più sano, che sosteniamo con convinzione optando per il cotone biologico. Perché il cotone organico - come viene chiamato in inglese - viene coltivato in modo biologico controllato. I pesticidi e i fertilizzanti chimici tossici e i defolianti sono proibiti, così come i semi geneticamente modificati. Inoltre, non si usa irrigazione artificiale e si promuove il commercio equo e solidale. C'è una differenza nell'aspetto e nel comfort tra la versione biologica e quella convenzionale? NO! In termini di qualità e comfort, non ci sono differenze significative. Tuttavia, il cotone organico è privo di pesticidi e fertilizzanti chimici tossici e di prodotti geneticamente manipolati e quindi più sano per l'uomo e la natura.

Come si riconoscono questi prodotti nel negozio?
Con l'etichetta "Bio-Cotton" e il marchio JEANS FRITZ "Insieme per l'ambiente".

 

 

 

 

EcoVero™


La fibra di viscosa ECOVERO™ di LENZING™ è fatta su misura per uno stile di vita sostenibile e mira a un ambiente pulito. Realizzata con fonti di legno e pasta di legno rinnovabili certificate, questa viscosa è prodotta in un processo di produzione consapevole dell'ambiente che soddisfa elevati standard ambientali. La produzione della viscosa LENZING™ EcoVero™ è associata solo alla metà delle emissioni, del consumo di energia e dell'impatto idrico della viscosa tradizionale.

Il minore impatto ambientale si basa su 3 pilastri:
1. le fibre di legno e cellulosa sostenibili provengono da fonti certificate e sono quindi conformi alle severe linee guida LENZING™!
2. durante l'intero ciclo di vita - dall'estrazione delle materie prime e dalla produzione alla distribuzione e allo smaltimento - le fibre soddisfano elevati standard ambientali.
3. identificazione certa delle fibre LENZING™ EcoVero™ nel prodotto finale grazie allo speciale sistema di fabbricazione.

Le fibre Lenzing™ EcoVero™ sono certificate con l'Ecolabel UE.

Come si riconoscono questi prodotti nel negozio?
Con l'etichetta "EcoVero™" e il marchio JEANS FRITZ "Insieme per l'ambiente".

 

 

 

 

Tencel™

Tencel™ è una fibra di lyocell prodotta industrialmente e ottenuta da materie prime naturali. Si tratta, da un lato, di legno proveniente dalla silvicoltura sostenibile e, dall'altro, di resti di tessuto provenienti dal taglio dei vestiti di cotone. Le fibre di cellulosa Lenzing™ sono caratterizzate da una produzione rispettosa dell'ambiente e delle risorse, in cui l'uso di materie prime ed energia è ridotto al minimo. Inoltre, i solventi necessari alla lavorazione della cellulosa sono completamente recuperati all'interno di un innovativo processo di riciclaggio.

  Proprietà tipiche del materiale: amichevole sulla pelle, morbido, traspirante
Come si riconoscono questi prodotti nel negozio?
Con l'etichetta "Tencel™" e il marchio JEANS FRITZ "Insieme per l'ambiente".

 

 

 

 

eco wash (denim a basso impatto)


Eco wash denota un processo di fabbricazione del denim che ha il minor impatto negativo possibile sull'ambiente. La produzione di jeans di solito consuma molta acqua, energia e ausiliari tessili, il che è un grande svantaggio in termini di sostenibilità. Tuttavia, alcuni fornitori si sono specializzati nella produzione in un modo più ecologico e rispettoso delle risorse. Così facendo, il processo di rifinitura dei pezzi finiti viene esaminato da vicino, così come gli effetti associati sull'ambiente. Il consumo di acqua, energia e prodotti chimici e gli effetti sulla salute dei lavoratori sono monitorati. Questo viene fatto con l'aiuto di un software (Environmental Impact Measurement - EIM in breve)*1 della società Jeanologia™, che analizza e valuta con precisione tutti questi dati. Questo rivela rapidamente se è necessario intervenire per ridurre l'impatto negativo della produzione del denim sull'ambiente.

*1 EIM è attualmente l'unico software di impatto ambientale per determinare l'impatto della produzione di abbigliamento sull'ambiente.
*2 La società Jeanologia™ ha già più di 20 anni di esperienza nello sviluppo di tecnologie che producono prodotti più sostenibili ed ecoefficienti.

Come si riconoscono questi prodotti nel negozio?
Con l'etichetta "ECO WASH" e il cartellino JEANS FRITZ "Insieme per l'ambiente".

 

 

 

 

OEKO-TEX® - STANDARD 100

Dal 2018 usiamo questo sigillo di approvazione per le sostanze nocive.
L'OEKO-Tex® Standard 100 è un sistema di test e certificazione uniforme a livello mondiale per i prodotti tessili, che etichetta solo i prodotti che sono stati testati per le sostanze legalmente vietate e regolamentate e classificati come innocui per la salute. Tutti i componenti, dal filo per cucire ai bottoni, dalle stampe alle applicazioni, devono soddisfare i criteri di prova senza eccezione. Con decenni di esperienza, l'OEKO-Tex® Standard 100 contribuisce a un livello elevato ed efficace di sicurezza dei prodotti, con l'obiettivo di garantire la totale assenza di sostanze nocive.

Chi controlla il rispetto degli standard?
Istituti di ricerca e test tessili indipendenti e autorizzati esaminano e valutano l'attuazione secondo le linee guida dell'OEKO-TEX® Standard 100. Solo se questi sono soddisfatti, alla fine assegnano i certificati. Ma non è tutto: anche dopo aver ottenuto la certificazione, i prodotti sono regolarmente sottoposti a un attento esame da parte di queste istituzioni sulla base di campioni casuali. Se un prodotto non soddisfa più i requisiti, il certificato può essere revocato in qualsiasi momento.
Come si riconoscono questi prodotti nel negozio?
Con l'etichetta OEKO-Tex®, che mostra l'immagine di un globo ricoperto di tessuto. Questo è il marchio registrato e protetto a livello internazionale che è sinonimo di produzione responsabile di abbigliamento. Inoltre, gli articoli sono contrassegnati con il marchio JEANS FRITZ "Insieme per l'ambiente".

 

 

 

 

Sabbiatura

Un altro argomento essenziale nella produzione di jeans, più precisamente nella creazione del look usato di tendenza è la sabbiatura. Anche questa tecnica convenzionale è ancora attuale. Da un lato, il suo uso è ecologicamente innocuo, poiché la sabbia viene riciclata. D'altra parte, può causare gravi danni alla salute delle persone che ci lavorano, soprattutto ai polmoni. Per noi, questa è una ragione sufficiente per proibire contrattualmente questo metodo con i nostri fornitori e renderlo una parte fissa dei nostri termini e condizioni.

Come si ottengono invece gli effetti usati sui jeans, se non con la sabbiatura?
In alternativa a questo metodo aggressivo, ci sono vari modi per ottenere effetti speciali. Oltre alla levigatura, alla lucidatura e alla spazzolatura, la tecnologia laser o la spruzzatura di agenti sbiancanti sono spesso utilizzati e metodi di trattamento più ecologici. Naturalmente, abbiamo anche regolamenti rigorosi per l'uso di queste misure per la protezione dei lavoratori, che i nostri produttori si sono impegnati a rispettare.

 

 

 

 

Rivenditore senza pelliccia

Fur free con la coscienza pulita! Dal 2015 siamo membri del programma "Fur Free Retailer". FOUR PAWS - Foundation for Animal Welfare e garantire così ciò che per noi è sempre stato comunque evidente: rinunciamo completamente all'uso di pellicce vere e vietiamo l'uso di certi peli di animali fini come l'angora, il mohair o il cashmere.Come si riconoscono questi prodotti nel negozio?Con l'etichetta "FAKE FUR - Fur Free".

 

 

 

 

Pelle sì - ma da fonti affidabili

Usiamo occasionalmente prodotti in vera pelle nel settore degli accessori, principalmente per le cinture. Per sostenere anche qui il principio di sostenibilità, proibiamo rigorosamente l'uso di pelli che provengono da specie esotiche, in pericolo o in via di estinzione.

Ha domande su BLACKOUT?

BLACKOUT è un fornitore di jeans e abbigliamento casual in Svizzera.

Potrà inviarci le sue domande e richieste mediante modulo di contatto.