Produzione e standard sociali

Jeans Fritz standard chimici

Quando si lavano, si tingono o si stampano i vestiti, si usano varie sostanze chimiche, alcune delle quali sono dannose per la salute o per l'ambiente. In ogni caso, vogliamo evitare che questi siano contenuti nei nostri prodotti! Come linea guida generale per i fornitori, manteniamo una lista di sostanze nocive che è vincolante per tutti e fa parte delle nostre condizioni di acquisto. In questa lista, tutti i valori limite per quanto riguarda le sostanze nocive sono regolati secondo le normative europee o tedesche, che si riferiscono al prodotto finale finito. Tutti gli articoli prodotti per noi devono essere conformi a questi regolamenti e non possono contenere nessuna delle sostanze chimiche proibite o superare il valore limite. I nostri valori limite sono a volte più severi dei requisiti legali. La lista delle sostanze nocive è costantemente aggiornata. Per garantire la conformità alle nostre specifiche, laboratori indipendenti eseguono regolarmente dei test per nostro conto. A tal fine, selezioniamo gli ordini su base casuale.

 

 

 

 

Proibizione del lavoro minorile e protezione dei giovani lavoratori

Ci impegniamo a garantire condizioni di lavoro eque e socialmente accettabili nei paesi di produzione. A tal fine, abbiamo stabilito un codice di condotta per i nostri produttori e fornitori. Questo si basa sui principi riconosciuti a livello internazionale per la protezione dei diritti umani e del lavoro, come espresso nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani delle Nazioni Unite, le norme fondamentali del lavoro dell'ILO*1, i Principi Guida delle Nazioni Unite su Imprese e Diritti Umani e le Linee Guida dell'OCSE per le Imprese Multinazionali. Inoltre, il Codice si basa su accordi internazionali pertinenti per la protezione dell'ambiente. Per controllare la conformità, ci riserviamo il diritto di farla controllare da istituti di controllo indipendenti. Dopo l'audit*2 , riceviamo un rapporto che viene attentamente rivisto da noi.

In caso di gravi violazioni del Codice di condotta o di mancata volontà di migliorare, possiamo interrompere il rapporto d'affari.

* 1ILO: Organizzazione Internazionale del Lavoro.
*2 Auditing: controllo del rispetto degli standard richiesti. Questo riguarda i processi, i requisiti e le linee guida.

 

 

 

 

Proibizione del lavoro minorile e protezione dei giovani lavoratori

Le aziende partecipanti sono impegnate nell'effettiva abolizione del lavoro minorile. Questo si basa sulla rispettiva età minima legale per l'ammissione all'impiego o al lavoro. In conformità con le disposizioni dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro, questo non deve essere inferiore all'età in cui termina l'istruzione obbligatoria e non inferiore ai 15 anni.

Come parte del processo di reclutamento, adeguati meccanismi di valutazione dell'età dovrebbero prevenire il lavoro minorile. Quando le aziende identificano il lavoro minorile, devono essere messe in atto le necessarie misure di rimedio e di reintegrazione sociale che si concentrano sui migliori interessi e sulla protezione del bambino.

I giovani di 16 anni e più sono assunti solo se la natura o le condizioni del lavoro che svolgono non mettono in pericolo la vita, la salute o la morale dei giovani interessati e se ricevono un'istruzione o una formazione professionale adeguata nel settore pertinente.

 

 

 

CONSERVAZIONE DELLE RISORSE

Nella produzione di capi d'abbigliamento, si incontrano diverse condizioni che hanno un impatto sia sull'ambiente che sulle condizioni di lavoro. Al fine di rendere il tutto il più sostenibile e umano possibile, abbiamo requisiti rigorosi per i nostri produttori!

 

 

 

 

I:CO

CHIUDERE IL CERCHIO
Riprendendo gli abiti usati e rendendoli disponibili per il riutilizzo e il riciclaggio, aiutiamo a conservare le risorse e a riutilizzare ciò che è comunque già nel ciclo economico.

Abbigliamento di seconda mano: I vestiti e le scarpe ancora indossabili ricevono una seconda vita come beni di seconda mano.
Riciclaggio: I tessuti/abbigliamento che non sono più indossabili sono riciclati e ritrattati in prodotti per altre industrie, come stracci per la pulizia, materiali isolanti o pile da pittore.
Riciclaggio a ciclo chiuso: alcuni dei tessuti che non sono più indossabili rimangono nell'industria tessile, e le fibre riciclate vengono ritrasformate in filato per fare nuovi tessuti.

Cosa si può consegnare?
Prendiamo volentieri tutti i vecchi vestiti, i vecchi tessuti e le scarpe in condizioni asciutte e pulite, indipendentemente dalla marca.
Dove si possono consegnare gli articoli?
Ogni filiale JEANS FRITZ accetta la vecchia merce.
C'è un servizio in cambio della donazione di vecchi vestiti/tessuti?
Ogni cliente riceve un buono del 10% da JEANS FRITZ per ogni borsa consegnata una volta al giorno (indipendentemente dal numero di borse), che può essere riscosso una volta in tutte le filiali JEANS FRITZ.
Per ulteriori informazioni visitate: ico-spirit.comhttps://www.ico-spirit.com/de/

 

 

 

 

Trasporto

Il 90% delle nostre merci sono trasportate su navi container. Questo permette di risparmiare una quantità considerevole di emissioni di CO2, dato che queste sono molte volte inferiori con le navi che con il trasporto aereo.

 

 

 

 

Usare l'energia in modo efficiente

Con un impianto fotovoltaico sul tetto della sede dell'azienda, generiamo energia, il 90% della quale viene utilizzata per fornire elettricità alla sede e al magazzino. Per quanto riguarda l'elettricità, contiamo anche su un impianto di riscaldamento a blocchi, che produce calore allo stesso tempo come effetto collaterale positivo. Questo a sua volta viene alimentato nel sistema di riscaldamento dell'edificio e viene così messo a frutto.

Anche la sostenibilità gioca un ruolo importante nei negozi. Per esempio, un sistema di gestione dell'edificio ecologico controlla automaticamente i sistemi di riscaldamento, illuminazione e aria condizionata, il che riduce significativamente il consumo di energia.

Nei negozi con aria condizionata, le pompe di calore raggiungono un doppio effetto di risparmio energetico. Nei giorni caldi, sono usati per far funzionare il sistema di condizionamento dell'aria, mentre in inverno sono usati per riscaldare il negozio.

Inoltre, i nostri negozi utilizzano principalmente luci LED ecologiche, note per le loro proprietà di risparmio energetico. Allo stesso tempo, la loro cosiddetta "luce fredda" rende inutile l'uso dell'aria condizionata in molti negozi, poiché non riscaldano più l'aria nella stessa misura dell'illuminazione convenzionale.

Ha domande su BLACKOUT?

BLACKOUT è un fornitore di jeans e abbigliamento casual in Svizzera.

Potrà inviarci le sue domande e richieste mediante modulo di contatto.